Fra duetti, emozione e solidarietà. La magica notte di ‘Italia Loves Emilia’

Alla fine le premesse da sold-out sono state rispettate in pieno. In 150.000 hanno occupato l’area concerto di Campovolo in una serata destinata a rimanere nella storia dei concerti italiani. Sono arrivati alle prime luci dell’alba, in parecchi si sono ‘accampati’ anche già dal giorno prima con le loro tende per riuscire ad ottenere un posto fra le prime file. Sul palco di ‘Italia Loves Emilia’ sono state portate emozionanti canzoni e duetti da brivido.

Ci hanno pensato loro, i 13 Big musicali (Zucchero, Nomadi, Giorgia, Tiziano Ferro, Fiorella Mannoia, Renato Zero, Negramaro, Elisa, Claudio Baglioni, Litfiba, Biagio Antonacci, Lorenzo Jovanotti, Ligabue. Laura Pausini ha dato forfait a causa della sua gravidanza) che sono intervenuti in questa magica notte dedicata a musica e solidarietà. Con quasi 4 milioni di euro di ricavato dalla vendita dei biglietti, l’evento a favore delle popolazioni terremotate dell’Emilia è perfettamente riuscito.

Un successo mai visto prima nell’ambito della beneficenza. Ad aprirlo ci ha pensato Zucchero, a chiuderlo Ligabue. Nel mezzo tanta altra musica italiana e, come già detto, duetti mozzafiato… per 4 ore ininterrotte di grande musica live. Praticamente tutte le radio italiane hanno seguito il mega-concerto che è stato trasmesso anche su Sky pay-tv. Ma gli echi di ‘Italia Loves Emilia’ proseguono. E’, infatti, in programma per il prossimo Natale l’uscita del DVD dell’evento. Anche in questo caso i proventi saranno devoluti per aiutare i terremotati dell’Emilia Romagna.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
Share via emailCondividi+1Pin it on PinterestShare on Twitter

Campovolo. -12 al concerto, si prevede un sold-out da… 150.000 presenze

-12 e  -10.000.  Il primo numero si riferisce ai giorni che ci separano dal concerto evento dell’anno in Italia, mentre il secondo riguarda il numero di biglietti in vendita ancora disponibili. Insomma, ci siamo quasi. Il concerto di Campovolo (il cui incasso verrà devoluto a favore delle popolazioni terremotate dell’Emilia) si avvicina a grandi passi e i numeri parlano chiaro: con oltre 146.000 ticket già venduti si preannuncia una giornata sicuramente memorabile per la musica italiana. Intanto i 14 Big che saliranno sul palco ‘scaldano le ugole’, mentre gli organizzatori hanno stimato che 150.000 biglietti venduti circa possano essere il limite entro il quale è possibile garantire la sicurezza e la facilità di entrata e uscita dall’area di Campovolo.

Ancora non si conosce la scaletta del concerto, ma ricordiamo chi sono i 14 Big di ‘Italia Loves Emilia’: Biagio Antonacci, Claudio Baglioni, Elisa, Tiziano Ferro, Giorgia, Lorenzo Jovanotti, Ligabue, Litfiba, Fiorella Mannoia, Negramaro, Nomadi, Laura Pausini, Renato Zero e Zucchero. L’inizio del concerto è previsto per le ore 20, mentre l’apertura dei cancelli alle 9.

I biglietti per il concerto sono disponibili in tutte le prevendite abituali e sul circuito online TicketOne al prezzo di 25 euro (senza diritto di prevendita). Intanto oltre al mondo radiofonico, che darà il suo supporto a reti unificate grazie all’iniziativa ‘Radio Loves Emilia‘ (a cui hanno aderito Radio 105, Radio 101, Radio Bruno, Radio Capital, Radio Deejay, Radio Italia, Radio Kiss Kiss, Radio Monte Carlo, RDS, RTL 102.5 e Virgin Radio), anche Sky offrirà il suo contributo alla causa trasmettendo in diretta su Sky Primafila (canale 351), in modalità pay per view, la telecronaca del concerto. Il ricavato dei “biglietti televisivi” del concerto sarà interamente devoluto a sostegno dei terremotati. Ancora un po’ di pazienza, ci siamo quasi, l’attesa sta per finire…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
Share via emailCondividi+1Pin it on PinterestShare on Twitter

Campovolo boom! A un mese dal concerto venduti 100.000 biglietti…

E si continua a salire. Manca un mese al concerto-evento dell’anno e la vendita biglietti per Campovolo 2012, ad oggi, ha già raggiunto le 100.000 unità. Lo spettacolo di ‘Italia Loves Emilia’ (così ribattezzato dagli organizzatori in quanto il ricavato sarà destinato alle popolazioni dell’Emilia colpite dal terremoto del 20 e 29 maggio) andrà in scena il 22 settembre e vedrà salire sul palco 14 big della canzone italiana (Biagio Antonacci, Claudio Baglioni, Elisa, Tiziano Ferro, Giorgia, Jovanotti, Ligabue, Litfiba, Fiorella Mannoia, Negramaro, Nomadi, Laura Pausini, Renato Zero e Zucchero) che inizieranno ad esibirsi a partire dalle ore 20, mentre i cancelli di Campovolo si apriranno già alle 9 del mattino.

L’attesa per il mega-concerto è altissima; ancora non si conosce l’esatta scaletta del concerto mentre i network radiofonici italiani trasmetteranno la radiocronaca dell’evento (Radio 105, Radio 101, Radio Bruno, Radio Capital, Radio Deejay, Radio Italia, Radio Kiss Kiss, Radio Monte Carlo, RDS, RTL 102.5 e Virgin Radio). Il prezzo del biglietto di entrata al concerto è di 25 euro (senza diritto di prevendita).

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
Share via emailCondividi+1Pin it on PinterestShare on Twitter

‘Italia Loves Emilia’, cresce l’attesa. Superate le 80.000 vendite

Vanno letteralmente a ruba i ticket per il concerto ‘Italia Loves Emilia’ che si terrà a Campovolo il 22 settembre e il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza a favore delle popolazioni terremotate dell’Emilia. Superati gli 80.000 biglietti venduti e il flusso degli acquisti non accenna a placarsi.

Il prezzo del biglietto di entrata al concerto è di 25 euro (senza diritto di prevendita). L’evento, destinato sicuramente ad entrare nella storia dei concerti di Campovolo e non solo… vedrà salire sul palco (dalle ore 20 e per circa 4 ore) 14 Big della musica italiana (Biagio Antonacci, Claudio Baglioni, Elisa, Tiziano Ferro, Giorgia, Lorenzo Jovanotti, Ligabue, Litfiba, Fiorella Mannoia, Negramaro, Nomadi, Laura Pausini, Renato Zero e Zucchero).

L’apertura dei cancelli è prevista per le ore 9 del mattino e c’è attesa anche per l’esatta scaletta del concerto, mentre tutti i network radiofonici nazionali hanno aderito all’iniziativa creando una sorta di ‘Radio Loves Emilia’ e trasmetteranno la radiocronaca dell’evento del 22 settembre. Confermato dagli organizzatori che l’intera raccolta fondi sarà destinata alla ricostruzione delle scuole per offrire nuovi edifici ai 140mila studenti che a settembre devono tornare nelle aule. Utilizzo fondi e spese sostenute saranno ‘strettamente’ controllate e tutto sarà documentato in tempo reale sul sito ufficiale www.Italialovesemilia.it.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 1.0/5 (1 vote cast)
Share via emailCondividi+1Pin it on PinterestShare on Twitter

Campovolo 2012 è già record. ‘Strappati’ 60.000 biglietti in meno di un mese

60.000, e il numero continua ad aumentare giorno dopo giorno. A tanto ammontano i biglietti concerto già ‘strappati’ per partecipare al concerto-evento ‘Italia Loves Emilia’ che si terrà a Campovolo il 22 Settembre con l’obiettivo di raccogliere risorse economiche da destinare alle popolazioni terremotate dell’Emilia. Il prezzo popolare di 25 euro ha sicuramente aiutato le vendite che dopo due settimane avevano già raggiunto 30.000 ticket e che dopo un mese sono raddoppiate. Sul palco saliranno 14 big della musica italiana che si alterneranno in una scaletta musicale che al momento resta ancora ‘top-secret’, mentre l’attesa per il concerto sale giorno dopo giorno.

Qualche settimana fa i 14 protagonisti (Biagio Antonacci, Claudio Baglioni, Elisa, Tiziano Ferro, Giorgia, Lorenzo Jovanotti, Ligabue, Litfiba, Fiorella Mannoia, Negramaro, Nomadi, Laura Pausini, Renato Zero e Zucchero) al Resort Matilde di Canossa di San Bartolomeo a Reggio Emilia, si sono ritrovati per un primo incontro informale nel quale hanno concordato che l’intera raccolta fondi sarà destinata alla ricostruzione di una o più scuole.

Intanto spopola sul web (all’indirizzo: http://www.youtube.com/italialovesemilia) lo spot video di ‘Italia Loves Emilia’, mentre i numeri comunque parlano già chiaro: il concerto di Campovolo sarà sicuramente un evento storico destinato ad essere ricordato per molto tempo nel panorama musicale nostrano.

L’inizio del concerto è fissato per le ore 20, ma non è escluso che già dalle 16 alcuni gruppi possano salire sul palco per intrattenere i presenti (anche se l’organizzazione non ha ancora confermato nulla) che potranno entrare nel ‘campo musicale’ allestito, già dalle 9 del mattino.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 4.5/5 (2 votes cast)
Share via emailCondividi+1Pin it on PinterestShare on Twitter

Il concerto di Campovolo ‘Italia Loves Emilia’

Ti diamo il benvenuto su www.concertocampovolo.it

Dopo il raduno musicale dello scorso 25 giugno allo stadio Dallara di Bologna «Emilia Live», da oggi si staglia all’orizzonte un altro evento destinato a raccogliere fondi per le popolazioni emiliane che stanno soffrendo per il terremoto. Il 22 settembre, al Campovolo di Reggio Emilia si terrà «Italia Loves Emilia» (il biglietto costerà 25 Euro senza diritto di prevendita e ne sono già stati prevenduti 30mila) e proprio l’altro ieri le star che si alterneranno sui due palchi allestiti nell’enorme area battezzata da Ligabue, si sono trovate in un albergo sulle colline di Reggio per discuterne l’organizzazione. Questi i loro nomi: Biagio Antonacci, Claudio Baglioni, Elisa, Tiziano Ferro, Giorgia, Lorenzo Jovanotti, Ligabue, Litfiba, Fiorella Mannoia, Negramaro, Nomadi, Laura Pausini, Renato Zero e Zucchero. I fondi raccolti andranno a finanziare la ricostruzione di una o più scuole nel reggiano. Per Natale uscirà anche un cd + dvd con le riprese del concerto che sarà seguito in diretta da un pool di network radiofonici definiti nei prossimi giorni e da una tv (al vaglio Rai, Mediaset e Sky ma sicuramente non La7) che lo programmerà dopo qualche mese. Ieri, in un ristorante di Milano, i manager degli artisti (nessuno dei quali si è voluto presentare per evitare di far la parte del padrone di casa) hanno spiegato cosa accadrà. «Nei giorni successivi al terremoto – ha detto Claudio Maioli braccio destro del Liga – mi hanno chiamato un sacco di cantanti, cantautori e amici per invitarmi a fare qualcosa, mettere mano all’agenda e coinvolgere personaggi che avessero voglia prendere parte a un mega evento che potesse catalizzare l’attenzione. Ho chiamato Ferdinando Salzano e ci siamo attaccati ai telefoni. Chiunque è stato contattato ha risposto con un sì e ciò che sembrava difficile è diventato di colpo facilissimo».

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
Share via emailCondividi+1Pin it on PinterestShare on Twitter